ACQUISTI: no a dietrofront su multe per chi non ha Pos

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Assurdo fare già passi indietro sulle sanzioni per chi non installa i Pos e non accetta strumenti di pagamento elettronici.

Roma, 19 ottobre 2019 – “No a dietrofront sulle multe ai commercianti!  Sarebbe assurdo se, a pochi giorni dall’approvazione della manovra, già si facessero passi indietro sulle sanzioni per i commercianti che non installano i Pos e non accettano gli strumenti di pagamento elettronici” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando alcune dichiarazioni della maggioranza di Governo.

“Anche perché le multe sono già previste dalla legge di stabilità del 2016, ma ancora non si è data attuazione a questa previsione, nonostante siano passati quasi 4 anni” prosegue Dona.

“Certo vanno anche ridotte le commissioni, ma non è accettabile che il consumatore non possa pagare come meglio crede” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica la guida
"I tuoi diritti al telefono"