TAXI: il Governo si piega alla lobby, sospeso lo sciopero di domani

2 commenti  |  pdf

I tassisti hanno sospeso lo sciopero di domani venerdì 18 marzo, dopo l’incontro che si è svolto ieri con il Governo e l’impegno dei ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo economico di non affrontare la regolamentazione del settore nel ddl concorrenza ma con un’apposita legge.

Roma, 17 marzo 2016 – “In pratica il Governo ha ceduto alla piazza e, per paura dello sciopero, si è sottomesso alla lobby dei tassisti, rinunciando ad affrontare la materia, rinviandola sine die” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

“A questo punto invitiamo i pensionati ed i lavoratori dipendenti che non hanno avuto la rivalutazione della loro pensione e del loro stipendio, in barba a due sentenze della Corte Costituzionale, a fare altrettanto e a prendere esempio dai tassisti. Scendete in piazza per ottenere i vostri diritti sanciti dalla Costituzione e violati ripetutamente in questi anni” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori