L’angolo del notaio… rinuncia eredità

Redazione UNC
15 Giugno 2016
Condividi su:
Ho perso mia madre qualche giorno fa (mio padre era venuto a mancare già da qualche anno); la seconda casa che era loro ora passa definitivamente a noi tre figli. Uno vorrebbe rinunciare alla casa, lasciandola agli altri due. Quale è il modo più economico  considerato le spese varie e avere nello stesso tempo una certezza che chi ha lasciato la sua parte agli altri due non possa un giorno richiederla o invocare una procedura legale in merito? Se uno dei figli vuole rinunciare deve fare un atto di rinuncia all’eredità, ma con questo atto si rinuncia a tutto quello che era del defunto. Bisogna tener presente che se il figlio che vuole rinunciare ha a sua volta dei figli, questi subentrano al genitore rinunciante: pertanto in questo caso la quota del rinunciante non si accresce a quella dei fratelli. La rinuncia all’eredità può essere fatta da un notaio o presso la cancelleria del tribunale competente per il luogo dell’ultimo domicilio  del defunto.
Condividi su: