Maturità: consigli antistress

Redazione UNC
5 Giugno 2015
Condividi su:
La maturità è un grosso scoglio da superare. Chi l’ha già fatta sa che non è per nulla facile, infatti, come dice il nome stesso, è un momento di passaggio. I ragazzi si trovano di fronte non solo l’esame pratico, ma anche un vero e proprio cambiamento psicologico. E’ per questo motivo che è importante che i genitori cerchino di stare vicini ai propri figli evitando di trasmettergli le loro ansie. “E’ importante che i ragazzi avvertano il sostegno dei genitori, che si sentano incoraggiati in un momento in cui, invece, sono stanchi e stressati. E’ necessario comunicare loro la nostra stima per quello che sono e non per il voto che prenderanno. Inoltre è meglio evitare paragoni con gli altri compagni che sono stati ammessi con un giudizio migliore” – sostiene Paola Vinciguerra psicoterapeuta e presidente dell’EURODAP. Ecco quindi alcuni consigli per i genitori: – evitate di controllare: non chiedete continuamente ai vostri figli se hanno studiato o se sono abbastanza preparati, non farete altro che aumentare la loro ansia; – “sdrammatizzate”: è molto importante ridimensionare l’importanza dell’evento, che è ovviamente rilevante, ma maggiore sarà l’ansia da prestazione, maggiore sarà la possibilità di non riuscire a dare il massimo; – stimolateli a fare un po’ di attività fisica: stare tante ore a studiare senza pause non è per nulla produttivo, quindi è meglio spingerli magari a non trascurare del tutto l’attività fisica che oltretutto è un ottimo antistress. Ecco alcuni consigli per i figli: – studiate attentamente: quando studiate cercate di rimanere concentrati su quello che state facendo. Evitate di farvi prendere dall’ansia di quello che non sapete e confrontatevi con i vostri amici; – ritagliatevi dei momenti di svago: arrivare preparati all’esame è sicuramente molto importante,ma studiare tutto il giorno è molto stressante. E’ bene, quindi, ritagliarsi qualche momento di relax con gli amici in cui è assolutamente vietato parlare di esami; – gestite l’ansia: questo sarà solo uno dei tanti momenti in cui proverete una forte ansia, quindi è bene impararla a gestire da subito. Quando vi sentite tesi, il pensiero di non farcela s’insinua nella vostra mente ed il cuore inizia a battere all’impazzata è il momento di fermarsi, respirare profondamente e ripetervi a voce alta: “IO CE LA POSSO FARE”. In bocca al lupo a tutti! Autore: Eleonora Iacobelli
Data: 17 giugno 2015
Condividi su: