Muoversi in città? Facile con le app!

app muoversi in città

Negli ultimi anni spostarsi in città è diventato decisamente più semplice grazie alle nuove tecnologie. Sono infatti sempre più numerose le app per smartphone realizzate per aiutare gli utenti a muoversi in modo agevole e rapido da un punto all’altro della città. Si tratta di strumenti ormai indispensabili che intendono favorire l’utilizzo dei mezzi pubblici e di quelli condivisi (ad esempio car e bike sharing), ma che forniscono anche informazioni preziose sul traffico stradale, affinché sia possibile scegliere il percorso migliore per raggiungere la destinazione desiderata.

Vista la crescente importanza di queste applicazioni e il loro impatto sulla nostra vita quotidiana, in collaborazione con QualeScegliere.it ne abbiamo selezionate quattro che a nostro avviso sono particolarmente interessanti dal punto di vista delle funzioni e della praticità. Ognuna di queste app è in grado di offrire un servizio innovativo per rendere la mobilità davvero smart.

Moovit

Moovit

Il trasporto pubblico è spesso una soluzione obbligata sia per coloro che devono spostarsi per lavoro in una città con molto traffico sia per chi non possiede un’automobile o uno scooter. Per questo motivo è fondamentale avere a disposizione un’app aggiornata capace di consigliare il percorso preferibile e i mezzi di trasporto più adeguati al tipo di spostamento che si deve effettuare. Moovit è un’applicazione che consente di trovare il percorso migliore in base alle proprie esigenze. L’aspetto forse più originale è la possibilità di verificare in tempo reale la posizione del mezzo che si vuole prendere. Gli utenti possono avere informazioni dettagliate sul tempo di attesa, sulle linee di trasporto nei dintorni e sullo stato della circolazione su alcune linee specifiche. Utilizzare Moovit è piuttosto semplice e intuitivo: è sufficiente inserire il punto di partenza e quello d’arrivo per elaborare una lista di soluzioni di viaggio consigliate. Dopo aver selezionato una di queste sarà possibile ricevere notifiche automatiche per evitare di perdere la fermata dove bisogna scendere. Nel caso in cui ci si trovi privi di una connessione a internet, Moovit permette inoltre di scaricare le mappe offline sul dispositivo mobile e salvare le linee preferite, in modo tale da poter avere un accesso rapido a tutte le informazioni di cui si ha bisogno durante il viaggio.

Waze

Waze

Il traffico automobilistico è senza dubbio uno dei problemi più rilevanti per coloro che si spostano in città con il proprio mezzo di trasporto. Talvolta la ragione di un ingorgo stradale è un incidente, altre volte la causa è semplicemente l’elevato numero  di auto nella stessa carreggiata. Per non ritrovarsi bloccati in una coda chilometrica sarebbe sufficiente essere aggiornati in modo adeguato sulla viabilità del percorso che si sta facendo. Waze è sicuramente l’app ideale per gli automobilisti che si muovono frequentemente nei centri urbani più impegnativi dal punto di vista del traffico. Il principio su cui si basa questa applicazione è quello della community: ogni utente può inserire informazioni relative allo stato della circolazione, segnalando eventuali rallentamenti, pericoli, autovelox e altre situazioni che possono rendere il viaggio problematico. Per accedere ai dati forniti direttamente dagli iscritti e ai suggerimenti di itinerario occorre impostare una destinazione e attivare la funzione GPS del dispositivo mobile. Con Waze si possono così evitare inutili perdite di tempo e denaro, nonché contribuire alla creazione di una vera e propria comunità di automobilisti.

myCicero

myCicero

Per venire incontro alle necessità degli utenti, le app per la mobilità urbana stanno diventando sempre più dettagliate e multimodali, ovvero in grado di fornire informazioni su diversi mezzi di trasporto. MyCicero è senz’altro una di queste, mettendo a disposizione una serie di servizi molto interessanti per chi è abituato a utilizzare sia il trasporto pubblico che la propria auto. Questa applicazione è stata progettata per consentire la scelta del mezzo migliore rispetto all’itinerario che si intende effettuare. È possibile infatti pianificare nei minimi dettagli il viaggio scegliendo tra numerose soluzioni che includono collegamenti nazionali e locali (treni, autobus, metropolitana) e acquistando direttamente i biglietti, che vengono automaticamente salvati nel database dell’applicazione. Ma la vera innovazione di myCicero è la possibilità di acquistare la sosta del proprio veicolo con un solo click, pagando esclusivamente i minuti effettivi in cui si è rimasti parcheggiati. L’interfaccia permette di selezionare la zona di sosta e di attivarla e concluderla prima di rimettersi in viaggio. Nel caso in cui il Comune lo consenta, è inoltre possibile acquistare abbonamenti e permessi per le aree ZTL.

Urbi

Urbi

La shared mobility è per molti pendolari una soluzione quotidiana per affrontare gli spostamenti in città. Non a caso anche in Italia si moltiplicano i servizi a disposizione degli utenti in termini di mobilità condivisa e, allo stesso tempo, cresce il numero di app dedicate a questo genere di mezzi di trasporto. Urbi consente agli utenti di cercare e prenotare la soluzione ideale per raggiungere la propria destinazione. Questa applicazione mette a confronto le diverse opzioni disponibili nella zona da cui si intende partire: dal car sharing al taxi, dal bike sharing al trasporto pubblico. Si possono attivare i servizi a cui si è abbonati per visualizzare sulla mappa i mezzi più vicini alla propria posizione, dopodiché Urbi procederà al confronto tra costi e tempistiche, offrendo i risultati più veloci o economici per effettuare lo spostamento e consentendo la prenotazione del mezzo. Quando un veicolo nei paraggi sarà libero per essere riservato Urbi invierà una notifica per segnalarlo. L’applicazione è strutturata in modo da poter tenere costantemente traccia delle prenotazioni effettuate ed è disponibile in 25 città italiane ed europee.

confronto app mobilità

Questa rubrica è stata realizzata in collaborazione con QualeScegliere.it, piattaforma online che mette a disposizione una serie di strumenti utili e pratici da consultare per aiutare gli utenti nella scelta fra oltre 300 categorie di prodotti.

 

IL PARERE DELL’AUTORITA’

Camanzi AntitrustIl settore della mobilità è in continua evoluzione e l’utilizzo di applicazioni come queste ne è una delle facce. Per approfondire il tema ne abbiamo parlato con Andrea Camanzi, Presidente dell’Autorità di Regolazione dei trasporti.

Presidente Camanzi, secondo lei come le “app” per i servizi di mobilità stanno cambiando il rapporto fra utenti e fornitori di servizi di trasporto?

Queste “app”, interfaccia funzionali delle piattaforme, offrono nuovi servizi e maggiore qualità, a favore sia dei passeggeri che delle imprese. Esse sono un esempio di come la tecnologia, la disponibilità di dati e le piattaforme stiano rivoluzionando le modalità della produzione dei servizi e la domanda di mobilità. Per questo occorre adoperarsi affinché non si creino nuove forme di monopolio digitale.

Si riferisce anche al mercato dei dati?

Sì, perché l’ampia disponibilità di dati strutturati promuove nuove forme di concorrenza. La nostra visione è che tutto ciò che consenta maggiori spazi di libertà ed avvantaggi il consumatore debba essere sempre guardato con attenzione.

Come sintetizzerebbe l’orientamento dell’Autorità di regolazione dei trasporti in materia?

I dati devono essere liberamente disponibili e poter essere utilizzati in tempo reale da tutte le imprese che, in concorrenza fra loro, erogano servizi di mobilità.

 

Vuoi dire la tua sul tema della mobilità? Utilizzi un’app che non è tra quelle esaminate oppure sei un’azienda del settore che ha qualcosa da aggiungere all’indagine? Commenta nello spazio sottostante oppure scrivici all’indirizzo info@consumatori.it. La tua opinione per noi è importante!

Autore: Emanuela Dona in collaborazione con Qualescegliere.it
Data: 17 aprile 2018

 

 

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online