Gift card: in regalo anche alcune scocciature?

gift card

Le gift cards rappresentano ormai da diverso tempo una costante nelle idee regalo degli italiani: d’altra parte basta decidere il budget a disposizione, scegliere il negozio adatto ed ecco fatto il regalo con un “buono” da spendere, quasi una sorta di  “busta con i soldi” in formato digitale.

Concretamente si tratta di carte di plastica (simili a delle carte di credito) che possono avere un valore che varia da pochi  a diverse centinaia di euro e che possono essere spese presso negozi o per acquisti on line.

Per farci un’idea del ruolo sempre più centrale ricoperto dalle gift cards basti pensare che è un business che solo in Italia raggiunge numeri davvero importanti: oltre un milione di cards in circolazione e sempre più esercizi commerciali stanno adottando questo tipo di servizio per i propri clienti.

I problemi più frequenti con le gift cards

Non sempre utilizzare le gift cards è semplice come “ricevere un regalo”! Non mancano infatti lamentele e segnalazioni da parte dei consumatori:  alcuni utenti, ad esempio, denunciano di non poter utilizzare la carta perché risulta scaduta (nonostante la scadenza non fosse riportata da nessuna parte!), oppure altri hanno incontrato difficoltà nell’attivare la carta online e non tutti  ci sono riusciti per via di procedure poco chiare o molto complesse.

A cosa fare attenzione

Quando si ha a che fare con le gift cards occorre dunque fare attenzione ad alcuni elementi per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese:

  • sulla card (o sul regolamento che lo accompagna) deve essere indicata l’eventuale data di scadenza;
  • deve essere chiaro il periodo di validità (se inizia con l’acquisto della card o con la sua eventuale attivazione online);
  • deve essere specificato se la card può essere utilizzata in più tranche o  necessariamente tutta in una volta sola;
  • dobbiamo sincerarci del fatto che la nostra card possa essere ricaricata o, invece, terminato il suo plafond, cessa di essere utilizzabile;
  • ma soprattutto dobbiamo verificare dove e come possiamo spendere il valore della carta (quanti negozi o strutture lo accettano?, se hanno sufficiente disponibilità).

Dati a rischio?

Ma non basta, perché queste cards rappresentano per chi le vende anche una possibilità di marketing. Il marchio dell’azienda viene fatto girare infatti e il cliente viene fidelizzato nell’acquisto. Inoltre molto spesso quando ci viene richiesta l’attivazione online i nostri dati vanno ad accrescere il database dell’azienda e potrebbero essere utilizzati per finalità pubblicitarie.

Quindi, come sempre, nel momento in cui inseriamo i nostri dati su un sito internet facciamo attenzione che questo sito sia affidabile e controlliamo bene prima di dare il consenso nell’utilizzo dei nostri dati personali.

Per informazioni e assistenza è possibile contattare gli esperti della nostra associazione attraverso gli sportelli in home page.

Autore: Lorenzo Cargnelutti
Data: 19 marzo 2019

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Avatar
raffaella tosi

ho letto l’articolo sopra, ma sono sempre più convinta che queste gift card siano una truffa legalizzata. Io pago soldi veri e validi e ricevo una cosa che “scade”… ma come i miei soldi anche oggi, possono essere spesi da un negoziante che li ha intascati senza dare nulla in cambio, perché, ripeto, i soldi non scadono. Secondo me per ogni pagamento DEVE esserci un servizio, altrimenti tanto vale gettare i soldi dalla finestra. Se poi pensiamo che sono soprattutto i negozi di “cose da ragazzini” a fare ciò possiamo pensare che questi abbiano la quasi certezza di intascare soldi senza dover dare nulla perché si Sa che i ragazzini sono poco attenti o poco precisi per cui non ci dovrebbe essere una scadenza!


Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori
© 2019 Unione Nazionale Consumatori

Scarica l'ebook
"Prodotti difettosi"