ANTITRUST: insufficiente la sanzione di 5 mln a UnipolSai e Generali

Redazione UNC
9 Agosto 2022
Condividi su:
Nel campo del RC Auto, l’Antitrust sanziona per 5 mln UnipolSai e Generali per pratica scorretta. La sanzione è insufficiente considerato il guadagno delle compagnie. Roma, 9 agosto 2022 – “Bene, ma la sanzione è decisamente insufficiente” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la decisione dell”Antitrust, che ha sanzionato per 5 milioni di euro UnipolSai Assicurazioni e Generali Italia “per aver adottato, nella fase di liquidazione dei danni RC auto, una pratica commerciale scorretta in violazione del Codice del consumo“. “E’ evidente che questo è uno di quei casi dove si capisce che il legislatore deve togliere l’assurdo tetto di 5 milioni di euro alle sanzioni dell’Antitrust. Il danno per i consumatori in questo caso è davvero notevole e corrisponde a un guadagno delle compagnie assicurative che è frutto di questa pratica ritenuta dall’Antitrust ingannevole e aggressiva” prosegue Dona. “Andrebbe previsto per legge che le multe delle Authority debbano sempre superare l’illecito guadagno, altrimenti non possono avere alcuna efficacia deterrente. Invece la classe politica sta andando nella direzione opposta e, ad esempio, nel recepire la direttiva (UE) 2019/2161, prevede che l’ampliamento delle sanzioni dal 2 al 4 per cento del fatturato non valgano nel caso di violazioni del del Codice del consumo” conclude Dona.
Condividi su: