AUTO: nessuna speculazione sui carburanti

Redazione UNC
10 Gennaio 2023
Condividi su

Caro benzina, salgono i prezzi dei carburanti, ma i dati ufficiali del ministero attestano che non c’è stata alcuna speculazione. La colpa è solo del Governo

Roma, 10 gennaio 2023 – “Nessuna speculazione sui carburanti. Il caro benzina almeno per il momento, è dovuto esclusivamente alla scelta sciagurata e miope del Governo Meloni di voler spennare come polli gli automobilisti, facendo scattare il rialzo delle accise. Infatti, a parte i soliti furbetti del quartierino che non mancano mai, secondo i dati ufficiali del Mase, in media nazionale la benzina, in modalità self, sale rispetto alla rilevazione del 31 dicembre di 16,79 centesimi per la benzina e di 16 cent per il gasolio, ossia addirittura sotto ai 18,3 cent che matematicamente dipendono dall’aumento di 15 cent delle accise + Iva. Insomma una bufala gonfiata ad arte dal Governo per tentare di scagionarsi dalle sue responsabilità. Una stangata, rispetto a settimana scorsa, pari a 8 euro e 40 cent per un pieno da 50 litri di benzina e 8,01 euro per il gasolio, rispettivamente 201 e 192 euro all’anno per una famiglia che fa due pieni al mese” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando i dati settimanali del ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (Mase) secondo i quali il prezzo della benzina in modalità self service sale a 1,812 euro al litro, il gasolio a 1,868 euro al litro.

“Oggi pomeriggio il Governo deve rivedere la sua posizione ripristinando il taglio di 25 cent, 30,5 con Iva, che Draghi aveva fatto dal 22 marzo al 31 dicembre. Infatti, nonostante questo sconto, il 2022 si chiude con il prezzo medio, in termini nominali, più elevato di sempre. Peggio anche rispetto al 2002, l’anno catastrofico nel quale la benzina in modalità self arrivò a 1,786 e il gasolio a 1,706, ben sotto alla media dello scorso anno pari, rispettivamente, i 1,812 e 1,815. Inoltre vanno considerati i possibili effetti legati alle ritorsioni russe al tetto Ue al prezzo del petrolio” aggiunge Dona.

Tabella prezzi carburanti in modalità self service: confronto settimanale (prima e dopo il rialzo delle accise)

Prezzo 31/12/2022 (€/1000 litri) Prezzo 8/01/2023 (€/1000 litri) Differenza in cent al litro da 31/12 a 8/1
BENZINA 1644,09 1812,01 16,792
GASOLIO 1707,84 1868,13 16,029

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Mase

Condividi su: