Conto corrente: conosciamolo più da vicino

Redazione UNC
13 Novembre 2015
Condividi su:
conto correnteNell’ambito del progetto UNC “Informati per decidere” realizzato in collaborazione con la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e svolto in partenariato con Lega Consumatori, vogliamo oggi concentrare la nostra attenzione sui conti correnti. Il conto corrente è un servizio offerto dalle banche. Possiamo scegliere il prodotto più adatto alle nostre esigenze ed impiegarlo per svolgere una molteplicità di operazioni tra cui depositare i nostri soldi, accedere ai servizi di pagamento (carte di pagamento, assegni, bonifici, ecc…). Le principali azioni che si effettuano con un conto sono due: VERSAMENTI (operazioni in cui vengono depositate somme di denaro sul conto) e PRELEVAMENTI (azioni con cui preleviamo denaro dal nostro conto) Esistono diversi strumenti con cui possiamo utilizzare il denaro che abbiamo sul conto. Vediamoli insieme:
  • carte di pagamento (debito, credito, etc.)
Ci permettono di prelevare denaro contante e/o di acquistare beni e servizi. I soldi prelevati presso gli ATM (sportelli Bancomat) con le carte di debito, i pagamenti effettuati con il Pagobancomat e le carte prepagate vengono “addebitati” in tempo reale sul nostro conto. Quelli spesi con le carte di credito, invece, vengono di norma addebitati il mese successivo all’acquisto. Alcune carte (denominate revolving) prevedono un rimborso rateale degli importi
  • Assegni
Li usiamo per effettuare o ricevere un pagamento in sostituzione del contante. Chi riceve un assegno può incassare il denaro subito (presentandosi allo sportello della banca del debitore) oppure versarlo sul proprio conto.
  • Bonifici
Ci permettono di trasferire somme di denaro sul conto di un beneficiario. A riguardo leggi anche: Risparmiare si può Tre regole d’oro contro il sovraindebitamento Occhio all’usura

Autore: Unione Nazionale Consumatori Data: 11 novembre 2015
Condividi su: