Smart working: come risparmiare sulle bollette di luce e gas?

In periodo di Coronavirus tutti siamo costretti a passare tanto tempo in casa. Per chi ha attivato lo smart working il rischio che a fine mese le bollette siano molto salate è alto, ecco allora alcuni consigli per risparmiare sui consumi strizzando un occhio all’ambiente.

 

Luce

  • Per ridurre il consumo di energia elettrica un buon consiglio è quello di posizionare la postazione di lavoro in un luogo luminoso, magari davanti ad una finestra;
  • Meglio utilizzare lampadine a LED che consumano il 90% in meno rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza (ormai non più in commercio ma a volte ancora presenti nelle nostre case) e il 50% rispetto alle lampadine a fluorescenza. Inoltre le lampadine a LED hanno una durate 10 volte superiore rispetto a quelle a fluorescenza.
  • Computer e monitor vanno impostati con lo spegnimento dello schermo dopo alcuni minuti di inattività, gli screen saver sono poco utili (se non sotto l’aspetto estetico) e consumano molta energia;
  • Più in generale impostare i dispostivi elettronici in modalità “risparmio energetico”.
  • Per chi ha un contratto a fasce orarie (sia nel mercato di Tutela che nel mercato Libero) concentrare, se possibile, l’utilizzo degli elettrodomestici che consumano di più (ferro da stiro, lavatrice, lavastoviglie, stufe elettriche, forno elettrico, asciugacapelli) dopo le 19:00 e nel weekend. Per capire se il nostro contratto è un cpontratto a fasce orarie è sufficiente leggere la propria bolletta.

 

Elettrodomestici

  • Meglio spegnerli alla fine di ogni utilizzo, comprese le varie luci rosse o di stand by;
  • La domotica e la programmazione possono essere dei validi alleati nel risparmiare a fine mese: grazie al controllo remoto e ai timer è possibile gestire ancora meglio i consumi degli elettrodomestici.

 

Termosifoni

  • La cosa migliore da fare è regolarli così che siano spenti nelle stanze meno utilizzate.
  • Sfruttare al meglio, nel caso siano installate, le valvole termostatiche, per distribuire al meglio il calore nelle varie stanze della casa e ridurre i consumi
  • Non impostare temperature in casa troppo alte ma al massimo a 19/20°
  • Per approfondire su come risparmiare sul riscaldamento
  •  

Arieggiare la casa

  • Arieggiare le stanze è ottimo per equilibrare i livelli di ossigeno ed anidride carbonica e per farlo sono sufficienti pochi minuti con le finestre aperte. Tenerle per più tempo aperte non vi è in nessun modo utile in questo senso e farà impennare i consumi per via della dispersione del calore.

 

Mentre l’aggiornamento trimestrale dei prezzi di riferimento per luce e gas ha determinato importanti riduzioni di prezzo per i consumatori italiani clienti dei servizi di tutela, cosa che non è detto però sia unabuona notizia, già sono stati attuati alcuni interventi, purtroppo ancora non sufficienti dal nostro punto di vista, sulle utenze di luce e gas per questo periodo di emergenza: leggi tutto quello che c’è da sapere.

 

Diventare consapevoli dei propri consumi

La cosa migliore da fare, però, per poter risparmiare sui propri consumi è quella di diventarno consapevoli. Per farlo è, innanzitutto, indispensabile imparare a leggere e capire le nostre bollette ed imparare a muoversi in questo complicato mercato: per questo come Unione Nazionale Consumatori in vista della fine del mercato di Tutela prevista per il 1° gennaio 2022 abbiamo deciso di lanciare SicurInsieme un gruppo di acquisto innovativo per offrire assistenza e sicurezza ai consumatori.

Più saremo più riusciremo ad ottenere condizioni vantagiose per gli aderenti!

Per tutte le informazioni leggere questo articolo: SicurInsieme, aderisci al gruppo d’acquisto di luce e gas

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVI ALLO SPORTELLO ENERGIA

Autore: Lorenzo Cargnelutti
Data: 7 aprile 2020

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Avatar
Lionello

Salve. Dopo aver letto i vostri consigli , mi rincuoro perchè ho la brutta abitudine di leggere le bollette che le PARTECIPATE usano recapitare ai malcapitati. 1) l’impostazione grafica è impostata su caratteri millimetrici, quasi invisibili. (con riduzione ogni trimestre – tra poco le fatture saranno ridotte a francobolli.) 2) solo per importi pagati ( anche se in periodi diversi ) si registra una progressiva crescita a fronte di minori consumi. Morale : teoricamente è lodevole segnalare questi aspetti, ma il GRIDO di DOLORE che si leva dal popolo oppresso, quando si trasformerà in PROVVEDIMENTI concreti da parte dei Vari Garanti preposti ? Noi siamo in attesa. l’UNC traduca, partecipi il malumore degli UTENTI in proposte più eque, etiche, concrete ai saggi GARANTI! GRAZIE

Avatar
Crotti Annamaria

Grazie, stiamo seguendo le vostre istruzioni

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma