Nausea e vomito

commenta  |   stampa  |  pdf

nauseaLa nausea è un disturbo la cui caratteristica è la sgradevole sensazione di aver bisogno di vomitare.
Le cause di questi sintomi sono in genere banali, anche se in alcuni casi possono essere il segnale di patologie più importanti.
Tra le prime, vanno anzitutto ricordati nausea e vomito di origine alimentare (indigestione per eccessivo introito di cibo, abuso di
alcol), oppure dovuti ad ingestione di alimenti contaminati, condizione che si verifica in modo particolarmente frequente durante viaggi, specie in paesi caldi.
Altrettanto frequenti sono nausea e vomito di origine infettiva, ad esempio gastroenteriti virali o batteriche.
Anche condizioni o malattie esterne all’apparato gastrointestinale possono determinare nausea e vomito.
Tra queste, va senz’altro ricordata, per la sua notevole frequenza, la cinetosi (“mal d’auto, mal di mare”), che determina un’anomala sollecitazione del labirinto auricolare e la conseguente stimolazione del centro del vomito.

Come si curano
Nella maggioranza dei casi nausea e vomito sono disturbi che si risolvono senza bisogno di trattamento e senza conseguenze.
Il trattamento di questi disturbi deve anzitutto essere mirato a scoprire e correggere le cause sottostanti.
E’ necessario assumere, a piccoli sorsi, liquidi caldi come thé zuccherato o acqua e limone; Citrato di sodio e bicarbonato possono alleviare il fastidio.
Esistono farmaci di automedicazione destinati sia a prevenire che a controllare nausea e vomito. Essi si distinguono in:
• Procinetici: metoclopramide.
Indicati nella nausea e vomito in genere, per favorire la normale motilità gastrica.
• Antistaminici e anticolinergici: difenidramina, scopolamina, dimenidrinato.
Indicati in tutte le forme di cinetosi, sia come prevenzione, sia per il trattamento degli episodi.
• Antagonisti dopaminergici: proclorperazina, tietilperazina, prometazina.
Sono indicati nel vomito da vertigini, traumatismi cranici, sindrome cervicale, affezioni dell’orecchio interno.
Per questi prodotti è necessaria la prescrizione del medico.
• Antiacidi: idrossido di magnesio, idrossido di alluminio, carbonato di calcio, magaldrato.
Indicati nella nausea e vomito associati a pirosi gastrica e nell’iperemesi gravidica.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 17 maggio 2015

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori