L’angolo del notaio… donazione

1 commento  |   stampa  |  pdf

Vorrei donare metà di un mio appartamento ad uno dei miei figli il quale poi acquisterebbe l’altra metà con un mutuo (sempre che la banca glielo conceda). E’ una operazione fattibile? Se sì ci potrebbero essere implicazioni di natura fiscale?

Non ci sono problemi, neppure di natura fiscale. Il problema potrebbe essere la banca a cui viene richiesto  il mutuo, per motivi di opportunità e non giuridici.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Sandro

Quando ci sono di mezzo delle donazioni è più difficile che una bamca conceda il mutuo, lo dico perché un mio amico ha avuto questo problema. Poi c’è l’agenzia delle entrate che potrebbe fare un controllo sul valore della casa al catasto e in caso di donazione avresti dei problemi, questo è il mio caso invece ( mi è stato detto così da un notaio )

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori