Conto corrente di base

commenta  |   stampa  |  pdf

Il 24 aprile 2012, nel corso di conferenza stampa presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, è stato presentato il Conto corrente di base, frutto di una Convenzione fra:

  • Il Ministero dell’Economia e delle Finanze-Dipartimento del Tesoro
  • La Banca d’Italia
  • L’Associazione Bancaria Italiana
  • Le Poste Italiane
  • L’Associazione Italiana Istituti di pagamento e di moneta elettronica

secondo quanto disposto dall’art. 12, commi 3,4,5,6,8 e 9, ultimo periodo, del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214.

Il Conto di base si inserisce nel quadro delle iniziative assunte dal Governo in tema di lotta al contante e di promozione di strumenti di pagamento più efficienti. Esso è uno strumento a operatività limitata, non essendo consentito l’accesso a servizi quali gli assegni, la carta di credito, le forme di finanziamento ed il deposito titoli per investimenti.

Con la Convenzione stipulata, è stabilito anche l’ammontare degli importi delle commissioni da applicare sui prelievi effettuati con carta autorizzata tramite la rete degli sportelli automatici presso una banca diversa da quella del titolare della carta. Le banche, le Poste Italiane e gli altri prestatori di servizi di pagamento che sono abilitati ad offrire servizi tramite un conto corrente, sono tenuti ad offrire un conto di base.

La Convezione individua:

  • Un numero adeguato di servizi ed operazioni, compreso la carta di debito gratuita
  • Una determinazione dei costi semplice, trasparente, facilmente comparabile
  • Un livello dei costi coerente con le finalità dell’iniziativa
  • Le fasce socialmente svantaggiate di clientela alle quali il conto di base è offerto senza spese, con esenzione dal pagamento dell’imposta di bollo

Il conto di base deve essere offerto:

  • A tutti i consumatori, inclusi coloro che già sono titolari di un conto corrente
  • Alle fasce socialmente svantaggiate della clientela con un reddito ISEE annuo inferiore a 7.500 euro (solo per essi, senza spese e con esonero dal pagamento del bollo)
  • Agli aventi diritto a trattamenti pensionistici fino a 1.500 euro mensili ai quali verrà in ogni caso garantita la gratuità delle spese di apertura e gestione del conto di base destinato all’accredito ed al prelievo della pensione del titolare, ferma restando l’onerosità di eventuali servizi aggiuntivi richiesti dal titolare
  • Nessuna spesa potrà essere richiesta per la chiusura del conto di base
  • Esso prevede, quindi, a fronte di un canone annuale omnicomprensivo che ogni banca sceglierà di applicare, un certo numero di operazioni annue per determinati servizi; le giacenze sul conto non sono remunerate

Detta Convenzione è stata condivisa dalle Associazioni dei Consumatori riconosciute dal CNCU nel corso di una consultazione in data 4 aprile 2012 e sarà operativa dal 1° giugno 2012.

Si riporta la Convenzione e le Tabelle (Allegato A e Allegato B) con l’indicazione delle operazioni previste.

Autore: Giuseppe Mermati
Data: 28 maggio 2012

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori