Sanremo: essere trasparenti si può

commenta  |   stampa  |  pdf

Un bilancio tutto sommato positivo, quello del primo Festival di Sanremo “osservato speciale”. Per la cronaca ha vinto Roberto Vecchioni con la canzone “Chiamami ancor amore” ma gli “osservatori” designati  dall’AGCOM, (Massimiliano Dona per l’Unione Nazionale Consumatori e Carlo Pileri per Adoc) più che sulle performance degli artisti, si sono concentrati sul televoto per vigilare che  si svolgesse correttamente, nel rispetto di quanti hanno speso 0,75 centesimi, se non di più, per esprimere la propria preferenza.

La Rai è stata collaborativa: dopo la prima serata dedicata al televoto, quando le informazioni sui costi di messaggi e telefonate fornite in sovraimpressione erano apparse quasi illeggibili a causa di un testo scritto con caratteri troppo ridotti, l’azienda di viale Mazzini ha convenuto, dopo il nostro intervento,  di ingrandire le dimensioni dei caratteri e il risultato, già dalla serata di giovedì è stata una maggiore chiarezza. I rappresentanti dei consumatori sono riusciti, inoltre a far rendere pubbliche in sovraimpressione, alla fine della serata del sabato, le percentuali dei vincitori, così come prevede il regolamento.

Ciò significa che essere più trasparenti è possibile.  Del resto, proprio la trasparenza delle informazioni rese all’utenza è uno dei capisaldi del Regolamento recentemente approvato dall’AGCOM in materia di televoto: per questo era doveroso sollecitare un adeguamento dei ‘super’ che devono essere facilmente leggibili dai telespettatori, anche su televisori di media grandezza.
Per quanto riguarda l’errore commesso dalle due “Iene” Luca e Paolo nella serata di mercoledì nell’annunciare il numero telefonico da utilizzare per votare tramite telefono fisso, sembra che questo non abbia pregiudicato gli esiti della gara. Per i giovani in concorso, infatti, si apre un’unica sessione valida per tutti i concorrenti e anche l’andamento dei voti monitorati  dai terminali della stanza del televoto è apparso lineare.

Qualche apprensione quando, poche ore prima della finalissima, uno dei responsabili RaiTrade si è lasciato sfuggire “Roberto Vecchioni è il primo al televoto”, facendo cadere nel caos la sala stampa dell’Ariston. Tuttavia l’episodio avvenuto sabato mattina in conferenza stampa, a parte lo scompiglio iniziale, non ha pregiudicato l’esito finale del Televoto.

L’andamento del Festival è stato sotto costante osservazione da parte del nostro segretario generale, Massimiliano Dona il quale, come stabilito dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha presenziato  alla sessione di voto della gara canora nel dietro le quinte del Teatro Ariston. Naturalmente le verifiche degli osservatori designati dall’AGCOM durante la serata coprono solo in parte il meccanismo del televoto in quanto alcuni accertamenti, come ad esempio quelli riguardanti l’eventuale utilizzo fraudolento di call center, potranno essere richiesti in un secondo momento agli operatori telefonici, trattandosi di verifiche ex post che comunque avverranno con attenzione.  L’Unione Nazionale Consumatori ha comunque richiesto alla Rai di destinare, qualora risultassero utilizzi illeciti di call center, i relativi proventi in beneficenza a favore di iniziative di educazione degli utenti radiotelevisivi.

Per ora i dati ufficiali sono allo studio, perché restano alcuni dubbi sul rapporto tra voto del pubblico e quello espresso dalla Giuria “tecnica”, cioè dall’orchestra. In ogni caso, resta di buono che, proprio grazie a questa edizione del Festival, agli annunci che il presentatore è tenuto a fare su espressa indicazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), al nuovo regolamento emanato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ed alla presenza dei rappresentanti dei consumatori dietro le quinte, i telespettatori sono più consapevoli nel momento in cui utilizzano servizi a sovrapprezzo come il televoto.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 21 febbraio 2011

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori